1

p citt

VERBANIA - 26-10-2021 -- È anche colpa della crisi economico-sociale post pandemia se, alle porte dell’ufficio Politiche sociali del comune di Verbania si crea tensione. Utenti “alterati” o che, frustrati perché non riescono a risolvere i loro problemi personali, possono diventarlo, è un fenomeno riscontrato in crescita, per contenere il quale l’ente pubblico ha deciso di far ricorso alla vigilanza.

Ha la durata di un mese ed è stato attivato in via sperimentale il servizio che, al costo di 3.400 euro (sino al 26 novembre), introdurrà una sorveglianza attiva. All’ingresso di Palazzo di Città, a Pallanza, ci sarà il presidio di un’agenzia di vigilanza che, tramite guardia, controllerà gli accessi degli utenti in orario mattutino: 8-13,30/14 a seconda degli orari di apertura al pubbico.

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.