1

fovanna insediamento

PREMOSELLO CHIOVENDA – 25-10-2021 - Con il consiglio comunale d'insediamento, è partito venerdì sera il nuovo corso dell'amministrazione di Premosello. Col 71,38 per cento dei voti, Elio Fovanna e la squadra di "Premosello punto e capo" potranno contare su un forte sostegno popolare, un appoggio che tanti hanno voluto confermare con la loro presenza anche durante l'assemblea. Il paese della bassa Ossola volta dunque pagina dopo le lunghe amministrazioni Monti e i mesi del commissariamento. Resta in eredità un disavanzo di bilancio superiore agli 800mila euro, è la spada di Damocle che grava sul Comune: "Ciò che sarà nelle nostre possibilità poter fare per alleggerire il carico di riequilibrio finanziario dell'Ente comunale, cercando di caricarne il meno possibile sulle spalle dei cittadini, verrà fatto, a cominciare da una valutazione sul patrimonio immobiliare del comune ed una riorganizzazione degli uffici in termini di risparmio energetico, di funzionalità del lavoro e di rapporto con la cittadinanza", la promessa di Fovanna.
Ad accompagnare il primo cittadino nell'avventura amministrativa una giunta formata da Roberta Varetta (vice sindaco e delega ai Lavori pubblici) e Massimo Macchi (Bilancio). Assessori scelti per competenza, ha confermato Fovanna: "Il principio che anima la Giunta è che l’Amministrazione comunale deve essere rivolta a tutti i cittadini senza distinzione di parte".
Maddalena Manera è invece la capogruppo della maggioranza; Andrea Monti capogruppo di opposizione. Nominati anche i rappresentanti nell’Unione montana Valli dell’Ossola che sono per la maggioranza Davide Tonelli e per la minoranza Andrea Monti.
La famiglia e i bisogni dei cittadini al centro del corso amministrativo, e poi la promozione del territorio attraverso un piano di marketing territoriale, l'attenzione ai servizi sociali, il salvataggio della "Casa di riposo", oltre alle già citato riequilibrio di bilancio, sono le priorità segnalate da Fovanna nel suo discorso d'insediamento e poi, la rituale mano tesa all'opposizione: "Noi cercheremo di collaborare con la minoranza perché sono certo che anche la critica ha una funzione importante, se non si limita ad ostacolare ed impedire la realizzazione della nostra azione a prescindere".
Dai banchi della minoranza, il capogruppo Andrea Monti ha elencato una serie di misure a "costo zero" (o quasi) che i componenti della lista "Colloro-Premosello-Cuzzago" ritengono urgenti: l'apertura degli uffici comunali, diverse manutenzioni da effettuarsi con l'ausilio di addetti nella pianta organica comunale, la riapertura del centro prelievi presso la Riss, potenziare il controllo del territorio tramite la polizia locale, attivarsi perchè nel 2022 torni il palio storico.

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.