1

WhatsApp Image 2021 09 22 at 10.14.26

DOMODOSSOLA - 22-09-2021 - E' Giuseppe La Fauci con le due liste collegate Buongiorno Domodossola e Sinistra per Domo, il primo candidato sulla scheda elettorale di Domodossola per le elezini amministrative del 3 e 4 ottobre prossimi. Segue Maria Elena Gandolfi, sostenuta da quattro liste: Fratelli d''Italia, Coraggio Domodossola, Lega e Forza Italia. Sulla scheda è stata assegnata la terza piazza a Gabriele Ricci e alle liste Domo Domani e PD; quindi il sindaco uscente Lucio Pizzi con la sua lista Lucio Pizzi sindaco e infine, Antponio Ciurleo con Città per tutti.    

 
Le elezioni amministrative si sarebbero dovute svolgere nella primavera del 20211 ma, a causa del perdurare dell’epidemia Covid-19 e dell’esigenza di evitare fenomeni di assembramento, nonché di assicurare che le operazioni di voto si svolgano in condizione
di sicurezza per la salute dei cittadini, è stato previsto il rinvio. 
I cittadini si recheranno ai seggi dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 3 ottobre e dalle ore 7 alle ore 15 di lunedì 4 ottobre. A Domodossola  (e in tutti i Comuni con più di 15mila abitanti) se nessuno dei candidati supererà il 50% + 1 di voti, si andrà al ballottaggio tra i due più votati nei giorni di domenica 17 e lunedì 18 ottobre. 
 
Diverse le possibilità di voto consentite.
Si può votare il candidato sindaco senza segnare alcun contrassegno di lista. In questo caso non vengono attribuiti voti alla lista o alle liste collegate
Si può anche tracciare un segno di voto solo sul contrassegno di lista e così il voto sarà valido sia per la lista votata, sia per il candidato sindaco collegato. Si possono anche segnare candidato sindaco e lista; anche in questo caso, esprime un voto valido sia per il candidato sindaco, sia per la lista contrassegnata.
Per esprimere il voto di preferenza per i consiglieri comunal è possibile scrivere sino a due nomi (di sesso diverso, pena l'annullamento della seconda preferenza) nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di appartenenza, anche senza segnare il contrassegno della lista. Il voto andrà così alla lista e al candidato sindaco collegato, salvo che non sia stato espresso un voto disgiunto. Voto disgiunto che si esprime tracciando un segno sul nominativo del candidato alla carica di sindaco e un altro segno su una lista non collegata.
In questo modo sarà attribuito un voto al candidato sindaco e uno a una lista non collegata alla sua candidatura.
 
 
 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.