1

mix cabina mottarone

VERBANIA - 23-07-2021 -- Inizieranno il 3 agosto in loco, al Mottarone, le operazioni peritali dell’incidente probatorio sul disastro del Mottarone. Ieri mattina, nella sala Ravasio della sede della Provincia, il gip Elena Ceriotti ha formalizzato l’incarico ai tecnici che dovranno analizzare le cause che hanno determinato, il 23 maggio, la caduta della cabina numero 3 della funivia del Mottarone, provocando la morte di 14 persone il ferimento di una. Il quesito consegnato ai sei periti scelti dal giudice (quattro per l’impianto, due informatici per la scatola nera) è ampio, articolato e ha lo scopo di chiarire ogni aspetto dell’impianto funiviario: consistenza, manutenzione e funzionamento.

Le conclusioni dovranno pervenire entro 90 giorni e saranno discusse in un’udienza già fissata per il 16 dicembre. in questo percorso accanto ai consulenti del giudice ci saranno quelli delle parti: indagati e parti civili.

Gli indagati restano quelli già individuati dalla Procura, vale a dire il socio unico e amministratore delle Funivie del Mottarone Luigi Nerini, il caposervizio Gabriele Tadini, il direttore d’esercizio Enrico Perocchio, le aziende Funivie del Mottarone e Leitner, nove tra dirigenti e tecnici che, per Leitner o in subappalto, hanno eseguito manutenzioni e controlli.

Pasquale Pantano, difensore di Nerini, ha insistito che l’incidente probatorio fosse esteso ad altri indagati, tra cui alcuni dipendenti e le società subappaltatrici delle manutenzioni. Richiesta respinta dal gip, che ha rilevato come l’esercizio dell’azione penale spetti solo alla Procura.

Tadini e Perocchio ieri erano presenti personalmente. Il secondo, al termine dell’udienza, s’è concesso ai cronisti ribadendo di essere all’oscuro che Tadini -come ammesso in sede di interrogatorio- quel giorno, ma anche in altre occasioni, aveva disabilitato scientemente il freno d’emergenza inserendovi i cosiddetti “forchettoni”.

Tra poco più di 11 giorni le parti saranno sul pendio in cui da due mesi e mezzo giacciono i resti della cabina, che si deve ancora stabilire come verrà rimossa. Le operazioni peritali per la parte software sulla scatola nera, invece, inizieranno il 30 agosto.

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.