1

ambulanza

VERBANIA – 27.07.2019 – Restare imbottigliati

nel traffico può essere questione di vita o di morte, così come incrociare una pattuglia della Polstrada. Nel caos viabilistico che ieri mattina s’è verificato a Verbania a causa dei lavori urgenti dovuti a un avvallamento creatosi a Fondotoce una pattuglia della Polstrada di Verbania s’è imbattuta in un veicolo che ad alta velocità e con manovre spericolate ha superato la coda sulla bretella Feriolo-Fondotoce. Gli agenti l’hanno seguito per fermarlo e sanzionarlo, scoprendo però presto che la fretta era dovuta a un’emergenza. Intercettato alla rotonda di Fondotoce, dove il traffico era insuperabile, gli agenti hanno appreso che accanto all’automobilista c’era un passeggero in shock anafilattico perché punto da una vespa. La Polstrada ha provato a scortare il veicolo da Fondotoce al “Castelli”, ma invano. Fortunatamente imbottigliata nel traffico c’era un’ambulanza della Croce Verde, i cui operatori hanno prestato le prime cure. Ma serviva un medico che, alla fine, è stato fatto arrivare con un altro veicolo opportunamente scortato sulla statale, che nel frattempo è stata bloccata per consentire il sopraggiungere dei sanitari. Il tempo risparmiato è stato salva-vita perché il paziente è stato stabilizzato. Se avesse atteso qualche minuto in più avrebbe perso la vita.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.